TITOLO ORIGINALE:
  • Muteki Chōjin Zambot 3
  • 無敵超人ザンボット3, Hepburn: Muteki Chōjin Zanbotto Surī
  • Zambot 3, l'invincibile superuomo
  • TITOLO ITALIANO:
  • Zambot 3
  • L'invincibile Zambot 3
  • ANNO:
  • 1977
  • MESSA IN ONDA:
  • Dall'8 ottobre 1977 al 25 marzo 1978 
  • EPISODI:
  • 23
  • PRODUZIONE:
  • Nippon Sunrise
    (株式会社日本サンライズ, Hepburn: Kabushiki-gaisha Nippon Sanraizu)
  • SOGGETTO:
  • Yoshitake Suzuki
    (鈴木 良武, Hepburn: Suzuki Yoshitake)
  • Yoshiyuki Tomino
    (富野 由悠季, Hepburn: Tomino Yoshiyuki)
  • CHARACTER DESIGN:
  • Yoshikazu Yasuhiko
    (安彦 良和, Hepburn: Yasuhiko Yoshikazu)
  • MECHA DESIGN:
  • Ryōji Fujiwara
    (藤原 良二, Hepburn: Fujiwara Ryōji)
  • Kunio Ōkawara
    (大河原 邦男, Hepburn: Ōkawara Kunio)
  • Mitsuru Hiruta
    (蛭田 充, Hepburn: Hiruta Mitsuru)
  • Studio NUE
    (スタジオぬえ, Hepburn: Sutajio Nue)
  • MUSICHE:
  • Takeo Watanabe
    (渡辺 岳夫, Hepburn: Watanabe Takeo)
  • Yūshi Matsuyama
    (松山 祐士, Hepburn: Matsuyama Yūshi)
  • OPENING:
  • Ike! Zambot 3
    (行け!ザンボット3, Hepburn: Ike! Zanbotto Surī, trad. Vai Zambot 3!)
    cantata da Kōchiro Hori (堀 光一路, Hepburn: Hori Kōchiro)
  • ENDING:
  • Uchū no hoshi yo eien ni
    (宇宙の星よ永遠に, trad. Per sempre nelle stelle dello spazio)
    cantata da Kōchiro Hori
  • SITO UFFICIALE:
     

     
    Nello spazio esisteva un tempo il pacifico Pianeta Beal. Attaccato dal misterioso essere chiamato Gaizok, il Pianeta Beal viene distrutto e solo pochi superstiti, fuggiti a bordo della grande astronave King Beal, riuscirono a salvarsi. Dopo aver trovato una nuova casa sulla Terra di 150 anni fa, i superstiti si integrarono con la nostra popolazione e nel corso del tempo si formarono tre famiglie: quella dei Jin, i Kamie e i Kamikita. Tra i discendenti della famiglia Jin vi è il pestifero dodicenne Kappei, un energico ragazzino amante dello sport e delle moto, spesso in rivalità col coetaneo Shingo Kōzuki. La sua vita fatta di duelli e scorribande, trascorre tranquilla fino al giorno in cui Gaizok e la possente fortezza spaziale Bandock giungono sulla Terra con lo scopo di sterminarne gli abitanti. Kappei scopre così le sue origini aliene da suo nonno, Heizaemon Kamikita, il quale affida al ragazzino lo Zam Bird, un caccia da combattimento capace di trasformarsi nel robot Zambo Ace. A bordo dell'unità, Kappei affronta i Mecha Boost inviati dal braccio destro di Gaizok, il crudele Killer The Butcher, riuscendo nelle prime battaglie ad avere la meglio sul nemico (grazie anche al fatto che Heizaemon ha istruito Kappei durante le ore di sonno grazie all'avanzata tecnologia bealiana). Proprio nel momento di difficoltà maggiore in battaglia, Kappei ritrova i suoi cugini Uchūta Kamie e Keiko Kamikita piloti dei rispettivi Zam Bull e Zam Base. Dall'unione dei tre mecha nasce così un super robot , Zambot 3 che insieme alla rinata King Beal affronterà definitivamente le armate di Gaizok per difendere la Terra. Tuttavia, a causa delle impulsive azioni di Kappei e soprattutto del comportamento fomentatore di Kōzuki, la maggior parte della popolazione giapponese — in fuga dalle città ormai ridotte a cumuli di macerie — non accoglierà le tre famiglie come eroi, viceversa accuserà i Jin, i Kamie e i Kamikita di essere l'origine della guerra poiché alieni perseguitati da Gaizok. Nonostante l'opinione dei terrestri, le tre famiglie decidono comunque di andare avanti e lottare per l'umanità. Dopo aver visto con i propri occhi la crudeltà di Killer The Butcher e vissuto in prima persona l'orrore delle bombe umane create dal malvagio alieno, anche Kōzuki ben presto si ricrederà e si schiererà dalla parte di Kappei. Dopo la morte Aki — trasformata a sua insaputa in bomba umana ed esplosa all'interno della King Beal — Shingo riuscirà a salvare la seconda migliore amica di Kappei, Michi, ed entrerà a far parte dell'equipaggio della King Beal. Data la crescente escalation di violenza e soprattutto l'essere riusciti a far tornare la Bandock nell'orbita terrestre, le tre famiglie decideranno di salpare anch'esse per lo spazio e concludere uno scontro lungo più di un secolo. Le sorti della battaglia finale diventeranno sempre più tragiche e dopo il sacrificio di Heizaemon e Umee — che moriranno insieme dopo un attacco suicida con la Beal II, che andrà a schiantarsi sulla Bandock danneggiandola pesantemente — Gengorō, padre di Kappei deciderà di inviare tutte le donne e i bambini nuovamente sulla Terra affidandoli a Kōzuki. Lo stesso Gengorō, ormai gravemente ferito, morirà eroicamente in un secondo attacco suicida con la Beal III al fine di permettere a sua moglie Hanae di entrare nell'atmosfera. Il dramma infinito del Zambot 3 e dei suoi piloti sembra essere giunto al termine con la sconfitta definitiva di Butcher, rivelatosi un sofisticato cyborg creato da Gaizok, tuttavia l'apparizione fisica del mortale nemico in persona danneggerà pesantemente il super robot limitandone le funzioni. Ferito gravemente, Uchūta convincerà Keiko a prendere una drastica decisione e dopo aver separato le due unità dallo Zambo Ace, si lanceranno a piena potenza contro Gaizok in un attacco che suicida che non lascerà nessuna speranza ai due cugini di Kappei. Solo e sotto shock per aver perso la maggior parte dei suoi cari, Kappei si ritrova faccia a faccia contro il malvagio Gaizok, che si rivelerà essere un'enorme cervello computerizzato creato secoli addietro dai bealiani per scopi pacifici. Tuttavia il grado di intelligenza raggiunto da esso, ha portato Gaizok a ergersi come giudice divino iniziando così una selezione tra popoli a suo parere pacifici e popoli ritenuti belligeranti tra i quali la Terra. La tenacia di Kappei e la sua fiducia nel genere umano però faranno morire Gaizok nel dubbio, non scoprendo mai la verità per quale motivo i terrestri combattano. Alla fine della battaglia, Kappei precipiterà sulla Terra con ciò che resta dello Zambo Ace riuscendo a salvarsi grazie all'ultimo eroico sacrificio dei membri della restante Beal I, che fermerà l'eplosione di quanto resta della Bandock agganciando la fortezza spaziale ed esplodendo insieme ad essa a causa dell'attrito atmosferico. Sbalzato fuori dalla Bandock a causa dell'esplosione, lo Zambo Ace terminerà la sua corsa in riva al mare, dove Kappei, infreddolito e in stato di shock troverà i superstiti della King Beal e la popolazione terrestre raggiungerlo ed accoglierlo come un eroe.
     

     
    01 – Zambot Ace, avanti!
    02 – Un aiuto inaspettato
    03 – Uniti per la vittoria
    04 – King Bear
    05 – Un mare colmo di rabbia
    06 – Il ritorno di Gengoro
    07 – Chi è il nemico?
    08 – Ritorno a Tokyo
    09 – In lotta contro il tempo
    10 – Caccia all'uomo
    11 – Nella tana del nemico
    12 – Un triste compleanno
    13 – La lunga strada del guerriero
    14 – La promessa di Aki
    15 – Il coraggio e l'onore
    16 – Il dramma delle bombe uomo
    17 – Quando brilla una stella
    18 – Aki e Kappei
    19 – Fuga verso il domani
    20 – Il giorno della partenza
    21 – L'ultima battaglia
    22 – La fine di Butcher
    23 – Splendi per sempre!
     

     
    Kappei Jin
  • Nobuyo Ōyama
    (大山 のぶ代, Hepburn: Ōyama Nobuyo)
  • Alida Cappellini
  • Patrizio Prata
  • Uchūta Kamie
  • Katsuji Mori
    (森 功至, Hepburn: Mori Katsuji)
  • Simone D'Andrea
  • Keiko Kamikita
  • Yoshiko Matsuo
    (松尾 佳子, Hepburn: Matsuo Yoshiko)
  • Emanuela Pacotto
  • Heizaemon Kamikita
  • Ichirō Nagai
    (永井 一郎, Hepburn: Nagai Ichirō)
  • Giampiero Albertini
  • Maurizio Scattorin
  • Umee Jin
  • Toyoko Takechi
    (武知 杜代子, Hepburn: Takechi Toyoko)
  • Grazia Migneco
  • Ichitarō Jin
  • Akio Nojima
    (野島 昭生, Hepburn: Nojima Akio)
  • Renato Cortesi
  • Luca Semeraro
  • Gengorō Jin
  • Masaaki Okabe
    (岡部 政明, Hepburn: Okabe Masaaki)
  • Stefano Albertini
  • Hanae Jin
  • Chiyoko Kawashima
    (川島 千代子, Hepburn: Kawashima Chiyoko)
  • Elisabetta Cesone
  • Daita Kamie
  • Masaya Taki
    (滝 雅也, Hepburn: Mori Katsuji)
  • Massimiliano Lotti
  • Sumie Kamie
  • Miki Kagawa (pseudonimo di Yoshino Ōtori)
    (加川 三起, Hepburn: Kagawa Miki)
  • Dania Cericola
  • Kazuyuki Kamie
  • Chiyoko Kawashima
  •  
    Kiiro Kamie
  • Yoshiko Matsuo
  •  
    Kyūsaku Kamikita
  • Akira Shimada
    (島田 彰, Hepburn: Shimada Akira)
  • Diego Sabre
  • Yumiko Kamikita
  • Noriko Urayama
    (浦山 紀子, Hepburn: Urayama Noriko)
  • Patrizia Salmoiraghi
  • Kimiko Kamikita
  • Chiyoko Kawashima
  •  
    Shingo Kōzuki
  • Toshio Furukawa
    (古川 登志夫, Hepburn: Furukawa Toshio)
  • Luigi Rosa
  • Hayashi
  • Kazuhiko Inoue
    (井上 和彦, Hepburn: Inoue Kazuhiko)
  •  
    Kenta Iwamoto
  • Kōji Totani
    (戸谷 公次, Hepburn: Totani Kōji)
  •  
    Hamamoto
  • Hiroya Ishimaru (EP. 13)
    (石丸 博也, Hepburn: Ishimaru Hiroya)
  • Yū Mizushima (EP. 17)
    (水島 裕, Hepburn: Mizushima Yū)
  •  
    Yamada
  • Naoki Tatsuta (EP. 3)
    (竜田 直樹, Hepburn: Tatsuta Naoki)
  • Banjō Ginga (EP. 17)
    (銀河 万丈, Hepburn: Ginga Banjō)
  •  
    Aki
  • Chiyoko Kawashima
  • Francesca Guadagno
  • Cinzia Massironi
  • Michi
  • Miki Kagawa
  • Jessica Loddo
  • Patrizia Mottola
  • Gaizok
  • Takeshi Watabe
    (渡部 猛, Hepburn: Watabe Takeshi)
  • Tony Fuochi
  • Killer The Butcher
  • Akira Shimada
  • Riccardo Peroni
  • Barettar
  • Toshio Furukawa
  • Fabrizio Mazzotta
  • Gizzar
  • Ichirō Nagai
  •  
     
    MUTEKI CHŌJIN ZAMBOT 3 © 1977, SUNRISE INC.