TITOLO ORIGINALE:
  • Kidō Senshi Gundam 0083·STARDUST MEMORY
  • 機動戦士(モビルスーツ)ガンダム0083 STARDUST MEMORY , Hepburn: Kidō Senshi Gandamu 0083 Sutādasuto Memorī
  • Gundam, il guerriero mobile 0083 STARDUST MEMORY
  • TITOLO ITALIANO:
  • Mobile Suit Gundam 0083 STARDUST MEMORY
  • ANNO:
  • 1991-1992
  • RELEASE:
  • Dal 23 maggio 1991 al 24 settembre 1992
  • EPISODI:
  • 13
  • PRODUZIONE:
  • Sunrise Inc.
    (株式会社サンライズ, Hepburn: Kabushiki-gaisha Sanraizu)
  • Bandai Visual Co., Ltd.
    (株式会社バンダイビジュアル, Hepburn: Kabushiki-gaisha Bandai Bijuaru)
  • SOGGETTO ORIGINALE:
  • Yoshiyuki Tomino
    (富野 由悠季, Hepburn: Tomino Yoshiyuki)
  • SOGGETTO:
  • Hajime Yatate
    (矢立 肇, Hepburn: Yatate Hajime)
  • CHARACTER DESIGN:
  • Toshihiro Kawamoto
    (川元 利浩, Hepburn: Kawamoto Toshihiro)
  • MECHA DESIGN:
  • Shōji Kawamori
    (河森 正治, Hepburn: Kawamori Shōji)
  • Hajime Katoki
    (カトキ ハジメ, Hepburn: Katoki Hajime)
  • MUSICHE:
  • Mitsuo Hagita
    (萩田 光男, Hepburn: Hagita Mitsuo)
  • OPENING:
  • THE WINNER
    cantata da MIO
  • MEN OF DESTINY
    cantata da MIO
  • ENDING:
  • MAGIC
    cantata da Jacob Wheeler
  • Evergreen
    cantata da MIO
  • SITO UFFICIALE:
     

     
    Anno 0083 U.C.. La One Year War scoppiata nel 0079 U.C. è terminata da 5 anni. Tuttavia, la celebre Battaglia di Solomon che sancì la sconfitta definitiva del Principato di Zeon, non venne mai dimenticata dagli Spacenoid (termine con cui si identificano gli abitanti di Zeon) e così i reduci che riuscirono a fuggire da Solomon, comandati da Aiguille Delaz, aspettarono l’occasione più favorevole per la rinascita del Principato. Nel frattempo la Federazione Terrestre, in collaborazione con la Anaheim Electronics, continua la sua ricerca in campo tecnologico e dà vita alla nuova corazzata MSC-07 Albion e ai nuovi modelli sperimentali basati sullo RX-78-2 Gundam: il GP01 “Zephyranthes” e il GP02 “Physalis”, che vengono così trasportati sulla Terra per i collaudi. È proprio con l’arrivo dei due nuovi Mobile Suit che Zeon dà il via a quella che viene definita Operazione Stardust. Sotto gli occhi di una delle progettiste del GDP, Nina Purpleton, il GP02 (dotato di una testata nucleare) viene trafugato dal Maggiore Anavel Gatō, un ufficiale fedele a Zeon (soprannominato l’Incubo di Solomon) e disposto a tutto per la sua rinascita. Per evitare la sua fuga il giovane Sottotenente Kou Uraki sale a bordo del GP01 e ingaggia battaglia con Gatō uscendone sconfitto. Nonostante la scoperta della base Zeon in Africa, il Maggiore riesce a fuggire alla volta dello spazio. Con un annuncio in mondovisione, Delaz e Zeon dichiarano nuovamente guerra alla Federazione. L’esito dello scontro, ha tuttavia messo in luce le potenzialità di Kou, le quali sorprendono Nina e convincono il comandante Eiphar Synaps a portare a bordo Kou come pilota collaudatore del Gundam. A bordo dell’Albion il rapporto tra Nina e Kou diventa sempre più importante (suscitando le ire del suo superiore Bernard Monsha) e l’addestramento nello spazio da parte del Capitano South Burning fanno progredire le abilità del ragazzo, sempre più deciso col passare del tempo a sconfiggere Gatō e recuperare il GP02. Nel corso di un combattimento, Kou trova davanti a sé la spietata Cima Garahau che danneggia seriamente il Mobile Suit e costringe la Albion a far rotta verso la base lunare Von Braun. Vagando per la città in stato depressivo Kou viene malmenato da un gruppo di Lunanoid (termine con cui si identificano gli abitanti della colonia lunare) e tratto in salvo da Kelley Layzner, proprietario di un magazzino di rottami e custode di un Mobile Armor che lui stesso sta riparando. Ben presto Kou scopre che Kelley è in realtà un ex capitano di Zeon che perse il braccio durante la One Year War. Sfruttato da Zeon, Kelley decide di attaccare l’Albion per essere accettato nonostante la menomazione, arrivando dunque a scontrarsi col GP01 che uscirà vincitore. Da quel momento Kou cambierà caratterialmente diventando più sicuro di sé. La Anaheim Electronics intanto continua il suo doppio gioco attraverso un alto dirigente, e permette a Delaz di far entrare nel vivo l’Operazione Stardust. Gatō appare col GP02 durante la parata navale dell’Esercito Federale in corso proprio nel mare di Solomon, e fa partire la testata nucleare che distrugge la maggior parte della flotta. Lo scontro tra Kou e Gatō non tarda dunque ad arrivare, tuttavia il combattimento non vedrà alcun vincitore, ma solo la distruzione dei due Mobile Suit. La Albion decide dunque di attraccare sulla La Vie en Rose ed utilizzare la terza unità GP, nonostante Nina sia contraria al suo utilizzo. La ragazza infatti ha un passato sentimentale con Gatō, ma essendo innamorata di Kou vorrebbe evitare uno scontro tra i due. Mentre i giochi di potere della Federazione Terrestre (che assume un potere sempre più dittatoriale) pongono sottosequestro la Albion e il GP03, la neutrale (perlomeno davanti all’opinione pubblica) Axis dona a Gatō il nuovo Mobile Armor, l’AMX-002 Neue Ziel. La Flotta di Delaz nel frattempo riesce a rubare due colonie e grazie alla Anaheim fa entrare l'Operazione Stardust nella fase finale. Si scopre così che l’obbiettivo di Zeon è un nuovo Colony Drop sulla Terra che causerebbe una tragedia uguale a quella che distrusse Sidney 5 anni addietro. Con una ribellione a sorpresa, la Albion e il GP03 riescono a salpare da La Vie en Rose, ma anche dalla parte di Zeon avviene l’inaspettato. Cima passa a sorpresa dalla parte della Federazione Terrestre e uccide Delaz suscitando la rabbia di Gatō. Nonostante la fuga la donna morirà nello scontro col GP03. La Trappola di Zeon ottiene i suoi risultati e le navi della Federazione rimangono senza carburante mentre la colonia inizia a entrare nell’orbita terrestre e neanche il famoso Solar System riuscirà a cambiare le sorti del conflitto. Così come nello scontro precedente, Kou e Gatō danneggiano i loro mezzi e la corsa contro il tempo per impedire la caduta della colonia diventerà così vana. Gatō morirà mentre cercherà di fermare le forze terrestri, mentre la colonia si schianterà nel Nord America. Giunge dunque all’epilogo anche la nuova guerra tra le due fazioni, portando nuovamente con sè morte e distruzione. Processato alla corte marziale, Kou verrà condannato a un anno di reclusione, ma la cancellazione di tutti i dati (compresi i progetti del GDP) da parte della Federazione annullerà la sua sentenza, mentre il comandante Synaps non sfuggirà alla morte in quanto processato dall’ormai repressiva Federazione Terrestre con l’accusa di alto tradimento; il dirigente corrotto della Anaheim morirà suicida. Mentre Kou riesce finalmente a riabbracciare la sua amata Nina e ritrovare i compagni Keith e Maula, il comandante Bask Om annuncia la nascita di un nuovo movimento destinato a dare la caccia ai reduci di Zeon: i Titans comandati dal Generale Jamitov Hymem (antagonista di Kamille Bidan e dello AEUG nell'opera Kidō Senshi Z Gundam).
     

     
    01 – Il furto del Gundam
    02 – Inseguimento senza fine
    03 – La sortita dell'Albion
    04 – Battaglia nel deserto
    05 – Gundam, verso un mare di stelle
    06 – Il guerriero di Von Braun
    07 – Con le splendenti fiamme blu
    08 – Intrighi nello spazio
    09 – L'incubo di Solomon
    10 – Zone di guerra in collisione
    11 – La vie en rose
    12 – Assalto al punto di non ritorno
    13 – Imperversa la tempesta
     

     
    01 – Il Gundam sequestrato·STARDUST RISING
    ガンダム強奪·STARDUST RISING, Hepburn: Gandamu gōdatsu·STARDUST RISING
    02 – Inseguimento senza fine·WAR IS NOT OVER YET
    終わりなき追撃·WAR IS NOT OVER YET, Hepburn: Owarinaki tsuigeki·WAR IS NOT OVER YET
    03 – La sortita dell'Albion·IRREGULARS IN ALBION
    出撃アルビオン·IRREGULARS IN ALBION, Hepburn: Shutsugeki Arubion·IRREGULARS IN ALBION
    04 – Battaglia nel deserto infuocato·THE LOST TROOPERS
    熱砂の攻防戦·THE LOST TROOPERS, Hepburn: Nessa no kōbōsen·THE LOST TROOPERS
    05 – Gundam, verso il mare di stelle·SIEG, ZEON!
    ガンダム, 星の海へ·SIEG, ZEON! Gandamu, hoshi no umi e·SIEG, ZEON!
    06 – I guerrieri di Von Braun·MIND OF THE MOON
    フォン·ブラウンの戦士·MIND OF THE MOON, Hepburn: Fon Buraun no senshi·MIND OF THE MOON
    07 – In una splendente fiamma blu·BURNING HEART
    蒼く輝く炎で·BURNING HEART, Hepburn: Aoku kagayaku honoo de·BURNING HEART
    08 – Il settore spaziale strategico·CONSPIRACY OF SILENCE
    策謀の宙域·CONSPIRACY OF SILENCE, Hepburn: Sakubō no chūiki·CONSPIRACY OF SILENCE
    09 – L'incubo di Solomon·NIGHTMARE OF SOLOMON
    ソロモンの悪夢·NIGHTMARE OF SOLOMON, Hepburn: Solomon no akumu·NIGHTMARE OF SOLOMON
    10 – Scontro sul campo di battaglia·THE HOT AREA
    激突戦域·THE HOT AREA, Hepburn: Gekitotsu seniki ·THE HOT AREA)
    11 – La Vie en Rose·IN LA VIE EN ROSE
    ラビアンローズ·IN LA VIE EN ROSE, Hepburn: Rabianrōzu·IN LA VIE EN ROSE
    12 – Assalto, ostacolo al punto di rottura·ASSAULT WAVES
    強襲, 阻止限界点·ASSAULT WAVES, Hepburn: Kyōshū, soshi genkaiten·ASSAULT WAVES
    13 – Correndo attraverso la tempesta·MEN OF DESTINY
    駆け抜ける嵐·MEN OF DESTINY, Hepburn: Kakenukeru arashi·MEN OF DESTINY
     

     
    Kou Uraki
  • Ryō Horikawa
    (堀川 亮, Hepburn: Horikawa Ryō)
  • Daniele Chevalier
  • Nina Purpleton
  • Rei Sakuma
    (佐久間 レイ, Hepburn: Sakuma Rei)
  • Francesca Manicone
  • Eyphar Synapus
  • Chikao Ōtsuka
    (大塚 周夫, Hepburn: Ōtsuka Chikao)
  •  
    South Burning
  • Masashi Sugawara
    (菅原 正志, Hepburn: Sugawara Masashi)
  • Ennio Coltorti
  • Bernard Monsha
  • Chafūrin
    (茶風林)
  •  
    Chap Adel
  • Yūji Mikimoto
    (幹本 雄之, Hepburn: Mikimoto Yūji)
  •  
    Alpha A. Bait
  • Kōji Totani
    (戸谷 公次, Hepburn: Totani Kōji)
  •  
    Maula Bashit
  • Kazue Ikura
    (伊倉 一寿, Hepburn: Ikura Kazue)
  • Silvia Tognoloni
  • Chack Keith
  • Yoshiharu Yamada
    (山田 義暒, Hepburn: Yamada Yoshiharu)
  • Marco Vivio
  • Jacqueline Simon
  • Kae Araki
    (荒木 香恵, Hepburn: Araki Kae)
  •  
    Aiguille Delaz
  • Kiyoshi Kobayashi
    (小林 清志, Hepburn: Kobayashi Kiyoshi)
  • Paolo Marchese
  • Anavel Gatō
  • Akio Ōtsuka
    (大塚 明夫, Hepburn: Ōtsuka Akio)
  • Fabrizio Pucci
  • Cima Garahau
  • Mari Mashiba
    (真柴 摩利, Hepburn: Mashiba Mari)
  • Laura Romano
  • Kelley Layzner
  • Tesshō Genda
    (玄田 哲章, Hepburn: Genda Tesshō)
  • Gerolamo Alchieri
  •  
    KIDŌ SENSHI GUNDAM 0083 STARDUST MEMORY © 1991-1992 SUNRISE INC., BANDAI VISUAL CO. LTD